fbpx

Michela Zucca

Antropologa

Michela Zucca, antropologa, ha svolto il suo lavoro di campo in Sud America, fra gli sciamani amazzonici, in Perù e Colombia. E’ specializzata in cultura popolare, storia delle donne, analisi dell’immaginario. Da più di dieci anni si occupa di formazione, europrogettazione e sviluppo sostenibile in comunità rurali marginali, soprattutto alpine, come consulente di amministrazioni comunali e regionali, enti pubblici e privati, enti di formazione. Ha fondato la Rete delle donne della montagna. Ha fondato il gruppo di ricerca di Ecologia umana e di Economia identitaria al Centro di ecologia alpina di Trento. Ha diretto i progetti europei Recite II “Learning Sustainability” e l’Interreg III C “Rete dei villaggi sostenibili d’Europa“. Questi progetti hanno coinvolto il Trentino in Italia, la Lapponia in Finlandia, l’Alentejo in Portogallo, l’Arad in Romania, e la Lomza in Polonia. Ha diretto il master in sviluppo locale di Formambiente – Ministero dell’Ambiente “Progetto integrato formazione ambiente – Area sviluppo sostenibile“. Ha insegnato Didattica della storia e Storia del Territorio all’Alta Scuola Pedagogica di Locarno (Ch). Ha insegnato Storia all’Università di Torino, e Valutazione della qualità territoriale all’Università della Valle d’Aosta. Attualmente sta lavorando col Ministero della Pubblica Istruzione sulla scuola di montagna. Tiene seminari di antropologia all’Università della Svizzera Italiana, ai corsi per operatori sociali.

I TATUAGGI DELLA DEA

Questo nuovo lavoro esamina sculture, statue stele, dipinti e manufatti di vario tipo che restituiscono le immagini di donne tatuate con i segni del sacerdozio e della leadership militare e politica.

Appartengono a civiltà che spaziano dalla Cina all’Irlanda, ma che sembrano appartenere ad un’unica matrice: tribù caucasiche, matrifocali, egualitarie, in perenne conflitto con le società dell’impero: Greci e Romani. Il tatuaggio arcaico si trasforma in segno di identità e si conserva per millenni, trasformandosi in simbolo di fede alla Madonna, l’altra faccia della Dea, arrivando fino al secolo scorso: dai laboratori di tattoo della Madonna Nera di Loreto alle braccia delle donne di montagna balcaniche, greche e croate.

L’archeologia e l’esame critico dei classici sono incrociate con l’antropologia storica, per dare voce a civiltà ritenute “barbariche”.

Riguarda il Webinar “La religione della Dea”
creato in occasione dell’Holis Weekend di Aprile

Scopri gli altri eventi organizzati e gestiti da Michela Zucca.

Per maggiori informazioni scrivi a michelazuccasc@gmail.com

ven30AprTutto il giornodom02MaggioEVENTO A PAGAMENTOSUI SENTIERI DELLE MADRI ANTICHEArkeotrekking a cura di Michela Zucca(Tutto il giorno)

× Come posso aiutarti?
X
X
X
X
X